MONEGLIA FORUM
SI RICORDA DI INSERIRE IL PROPRIO NICK E LA PASSW USATA IN FASE DI

REGISTRAZIONE .SI PREGA DI COMPLETARE IL PROPRIO PROFILO CON UNA FOTO

(ANCHE NON LA PROPRIA) E I DATI MANCANTI .

GRAZIE TURBO1.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Statistiche
Abbiamo 23 membri registrati
L'ultimo utente registrato è rosarioluvino

I nostri membri hanno inviato un totale di 79 messaggi in 49 argomenti
Chi è in linea
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 14 il Mer 27 Giu 2012 - 20:19
Contatore Accessi
free counters
Like/Tweet/+1

AFFAIRE RISTORANTE ON THE BEACH

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

050113

Messaggio 

AFFAIRE RISTORANTE ON THE BEACH




da [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
" A Moneglia continuano a tenere banco le polemiche relative ai lavori in corso sul terrapieno ex ferroviario per la trasformazione del fronte mare. Dopo la querelle tra amministrazione e opposizione sull’applicazione della tassa per l’occupazione del suolo pubblico nei confronti della cooperativa che sta realizzando l’intervento, al centro degli ultimi consiglio comunali, l’attenzione si sposta di nuovo sul dehor di un ristorante previsto dallo stesso progetto, che dovrebbe sorgere su un tratto di spiaggia libera. A parlare stavolta è il neonato comitato “Cittadini a Moneglia”, che ha inviato una lettera alla Regione, al Comune di Moneglia, al Demanio e all’Arpal chiedendo “come possa essere stata autorizzata dagli enti competenti la costruzione di questa veranda di circa 100 metri quadri su suolo demaniale da parte della Cooperativa Frontemare. Questo – dicono – dopo aver preso visione della legge regionale 21/2012, che ha modificato la LR 13/1999, la quale vieta la realizzazione di strutture in muratura, comprese quelle in cemento armato, sulle spiagge e scogliere del demanio marittimo, a meno che non si tratti di opere pubbliche o di rilevante interesse pubblico”.La costruzione del dehor per il comitato risulta poi “ulteriormente penalizzante alla luce del fatto che la stessa legge stabilisce che la percentuale minima di aree balneabili libere/attrezzate per rilasciare nuove concessioni demaniali debba essere non inferiore al 40% del fronte totale delle aree balneabili: il Pud comunale individua il 46% di tali aree, conteggiando però spiagge definite dal Pud stesso difficili da raggiungere, se non in certi casi addirittura inaccessibili, nonché due moli in cemento per attracco imbarcazioni, riducendo quindi la fruibilità pubblica della spiaggia a ridosso della passeggiata a mare al 34% "
avatar
Assaraffangala
Aspirante
Aspirante

Località : Moneglia

Tornare in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum